Comitato Tecnico Scientifico

Comitato tecnico scientifico

Regolamento

Art. 1 − Natura giuridica del Comitato Tecnico Scientifico

Il CTS è l’organismo propositivo e di consulenza dell’Istituto Tecnico Industriale Statale “Enrico Fermi” di Modena. Esprime pareri obbligatori e non vincolanti in merito a quanto indicato dall’Art. 3. Esso agisce in stretta collaborazione con gli altri organismi dell’Istituto (Collegio Docenti e Consiglio di Istituto) ed opera secondo le regole della Pubblica Amministrazione.

Art. 2 − Composizione e nomina del CTS

Il CTS è composto da membri di diritto e da membri rappresentativi.

Sono membri di diritto:

  • Il Dirigente Scolastico o un suo delegato
  • Il Dirigente dei servizi generali amministrativi
  • 2 Docenti collaboratori vicari
  • 3 Docenti Referenti (1 per ciascun Indirizzo dell’Istituto)
  • 1 Docente Referente (biennio)
  • 1 Docente Referente per l’Orientamento
  • 1 Docente Referente per le comunicazioni esterne
  • 1 Docente Referente per la Sicurezza
  • 1 Docente Referente per l’ area di progetto

Sono membri rappresentativi:

  • 1 Rappresentante dell’Associazione LAPAM
  • 1 Rappresentante dell’Associazione CNA
  • 1 Rappresentante dell’Università
  • 2 Rappresentanti di Confindustria
  • 3 Rappresentanti di Imprese del territorio
  • 2 Rappresentanti appartenenti agli Enti locali (Provincia e Comune)
  • 1 Rappresentante di Confapi pmi
  • 1 Rappresentante di Federchimica

I membri di diritto sono in numero pari ai membri rappresentativi.

Il CTS è presieduto dal Dirigente Scolastico in qualità di Presidente o da un suo delegato.
La nomina dei componenti di diritto del CTS è di competenza del Dirigente Scolastico.
Per quanto riguarda i rappresentanti esterni, essi vengono designati dall’Ente o Associazione di appartenenza e nominati dal D.S.
Nel caso di decadenza di un componente, il D.S. procede a nuova nomina con le stesse modalità.

Art. 3 − Competenze, finalità, programma del CTS

Il CTS esercita una funzione consultiva generale in ordine all’attività di programmazione e alla innovazione didattica dell’Istituto.
Tutti i provvedimenti del Consiglio di Istituto che attengono all’esercizio della predetta attività sono emanati, sentito il parere del CTS.
Il Comitato può esprimere parere su ogni altra questione che gli venga sottoposta dal proprio Presidente e dai suoi componenti, in particolare dai membri rappresentativi.
Il CTS propone programmi, anche pluriennali, di ricerca e sviluppo didattico/formativo in rapporto al sapere, al mondo del lavoro e all’impresa, sia per gli studenti e sia per i docenti dell’Istituto e ne propone l’attuazione al Consiglio di Istituto e al Collegio Docenti.

In particolare:

  • formula proposte e pareri al Consiglio di Istituto e al Collegio Docenti in ordine ai programmi e alle attività con riferimento alla quota di flessibilità e alle innovazioni;
  • definisce gli aspetti tecnici e scientifici dei piani delle attività con riferimento all’uso e alle dotazioni dei laboratori;
  • svolge funzioni di coordinamento tra le molteplici attività scolastiche: stage, orientamento, fabbisogni professionali del territorio;
  • monitora e valuta le predette attività.

Art. 4 − Durata e modalità di decisioni del CTS

La durata del CTS è triennale e le decisioni sono assunte con maggioranza semplice e prevalenza del voto del Presidente in caso di parità.
Possono essere chiamati a partecipare alle riunioni del CTS, a titolo consultivo tutti gli specialisti di cui si dovesse ravvisare l’opportunità.
Le funzioni di Segretario verbalizzatore sono attribuite al DSGA dell’Istituto.

Art. 5 − Indicatori di qualità del funzionamento

Sono previsti i seguenti indicatori di qualità e funzionamento:

  • numero di riunioni durante l’anno;
  • percentuale di presenze per ogni incontro;
  • numero di pareri e suggerimenti proposti all’ istituzione scolastica (Collegio, Consiglio di Istituto);
  • percentuali di suggerimenti accolti rispetto a quelli forniti;
  • numero di contatti esterni procurati alla scuola (occasioni di formazione, intese con aziende, con enti , ecc.).

Art. 6 − Disposizioni finali

Il presente Regolamento viene deliberato dal Consiglio di Istituto sentito il Collegio Docenti e assunto dal CTS, eventuali variazioni al presente regolamento verranno proposte dal CTS e deliberate dal Consiglio di Istituto.

Modena, 18 febbraio 2011

COMITATO TECNICO SCIENTIFICO
Anno Scolastico 2015/2016

MEMBRI ESTERNI
Verasani G.
Lami Angelo
Barani Corrado
Bergomi Francesco
G.Villano Bosani
Rubbiani Franco
Benetti Ilario
Ronchetti Ivonne
Fioraio Michele
Scapinelli Paolo
Cavicchioli Paolo
Reggiani Sara
Portioli Luca
Gatti Luca
Ori Francesco
MEMBRI INTERNI
Maria Cristina Zanti
Malagoli Cesare
Ciccone Rosa
Cuoghi Stefania
Manfredi Maurizio
Negri Francesca
Rebuttini Maurizio
Turci Lorenzo
Prandini Annamaria
Manzini Sanzio
Gennari Moreno
Santinelli Paolo
Orlandi Erio
Balestrazzi Brunella

Versioni per la stampa

Archivio news

Calendario impegni

giugno 2017

lun mar mer gio ven sab dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30